Gli studenti dell'Alessandrini in visita a Villa d'Este a Tivoli.

L’IIS “E. Alessandrini” alla scoperta del Patrimonio Unesco in Italia

di Stefano Freddi e Giuseppe Troiano


Il 9 maggio 2019, gli studenti dell’ IIS “E. Alessandrini” di Montesilvano - dopo aver ricevuto nella mattinata il premio di merito al XLIV Incontro Internazionale Macroproblemi 2019 organizzato dall’Associazione Culturale L’Età Verde di Roma, con un lavoro dal titolo “Green Economy / Economia Verde” – con i  proff. Ciarfella, Freddi e Troiano, si sono recati a Villa d'Este di Tivoli,  uno dei siti italiani inseriti dall'Unesco nella World Heritage List.

A pochi chilometri di distanza da Roma, Villa d'Este fu realizzata per volere del cardinale Ippolito II d'Este, governatore di Tivoli dal 1550. Il cardinale, deluso per la mancata elezione a pontefice, volle far rivivere in questa villa i fasti delle corti ferraresi, romane e francesi e soprattutto eguagliare la magnificenza di Villa Adriana….

….Articolato tra terrazze, scalinate, viali e pendii, il giardino ricorda i Giardini pensili di Babilonia, mentre il sistema di adduzione delle acque, con un acquedotto e un traforo sotto la città, rievoca la sapienza ingegneristica dei romani.

Tra le varie fontane, le più interessanti come impatto scenografico sono:
- le Cento Fontane che fiancheggiano il viale lungo cento metri. Questo luogo suggestivo ha fatto da sfondo a numerosi film, come la scena del banchetto nel "Ben Hur" di Wyler.

- La Fontana di Nettuno, la fontana più imponente, realizzata originariamente da Gian Lorenzo Bernini e restaurata nel XX sec. Data la sua bellezza, divenne un modello per numerose fontane settecentesche. A completare la scenografia di questa, in basso, ci sono gli specchi d'acqua delle tre peschiere, mentre al di sopra è stata realizzata la Fontana dell'Organo, che deve il suo nome al meccanismo ad acqua posto al suo interno e che ancora oggi genera motivi musicali udibili dai visitatori.

- La Fontana dell'Ovato, la più barocca della villa, dato lo straordinario effetto regalato dalle rocce, dai massi ornamentali e dai flussi d'acqua che rappresentano i monti Tiburtini, dai quali discendono tre fiumi: Aniene, Erculaneo e Albuneo. Anticamente in questa fontana confluiva l'acqua dell'Aniene, convogliata attraverso un canale.

…la visita ha consentito agli studenti di arricchire - con una sola esperienza -  la propria cultura artistica, storica, architettonica ….