“….la bellezza salverà il mondo!!!” Fëdor Dostoevskij

…. è uno dei tanti aforismi che, dalle pareti delle case di Borgo Solomeo, hanno accolto gli alunni della classe III B AFM, dell’IIS Alessandrini di Montesilvano,  il 26 marzo, in visita d’istruzione nel piccolo Comune, vicino Perugia, dove l’imprenditore Brunello Cucinelli ha realizzato il suo progetto di “capitalismo umanistico”.
Nel  1985 l’imprenditore - che opera nel settore, mai in crisi, dell’abbigliamento  di lusso –ha avviato le attività di recupero delle bellezze paesaggistiche e storico-architettoniche che hanno riconsegnato il borgo al suo antico splendore con l’intento di destinarlo, dapprima, a “fabbrica diffusa”.
Successivamente: lo sviluppo dell’attività ha richiesto che la produzione venisse spostata in opifici più grandi, a valle ed il Borgo è, ora, la sede della Scuola di Arti e Mestieri, “creata con la volontà di trasmettere alle giovani generazioni l’importanza del patrimonio artigianale e della creatività manuale. La Scuola offre agli alunni corsi di Modelleria e Sartoria femminile, di Taglio e Sartoria maschile, di Rammendo e Rimaglio, di Orticoltura e Giardinaggio e di Arti Murarie.”

Gli alunni in visita hanno verificato che “l'insegnamento, come nelle antiche botteghe, è pratico e svolto sotto un maestro esperto: sartoria, arte maglieristica e tessile, colture agrarie e arti murarie.

Frequentando questi corsi e ricevendo un compenso mensile, lavorando 5 ore al giorno, molti giovani hanno potuto comprendere ed apprezzare il valore reale dell’artigianalità come forma d’arte, si sono entusiasmati, e non temono più di parlare di un tipo di lavoro che ora amano. Un beneficio che non è soltanto loro, perché va diritto incontro alla rinascita gloriosa del nostro artigianato, rendendo dignità morale ed economica al lavoro.”

Afferma Cucinelli, nel libro “Il sogno di Solomeo”, che i ragazzi hanno letto per prepararsi all’esperienza: “Sogno una forma di capitalismo umanistico contemporaneo con forti radici antiche, dove il profitto si consegua senza danno o offesa per alcuno, e parte dello stesso si utilizzi per ogni iniziativa in grado di migliorare concretamente la condizione della vita umana: servizi, scuole, luoghi di culto e recupero dei beni culturali. … da queste idee prendono forma il Teatro Cucinelli, la Biblioteca, il “tributo alla dignità dell’uomo”, il grande parco pubblico …

Gli studenti hanno, poi, visitato gli stabilimenti, i luoghi di produzione, immersi in un parco, inondati di luce e come ha notato Giulia: “…pieni di persone”,  dato che la grande sartoria “non teme” l’automazione…

Montesilvano, 27 marzo 2019