In…sicurezza!

In…sicurezza! … questo il titolo dell’incontro dibattito che si è svolto, nell’aula Magna Gianni Pagannone  dell’IIS Alessandrini, lunedì 28 gennaio.

Gli studenti delle terze AFM e quarta AFM/SIA hanno esaminato le  novità introdotte dal cosiddetto “Decreto sicurezza”, ora Legge dello Stato, nel sistema dell’accoglienza, la logica sottintesa alle modalità con cui viene considerato il fenomeno migratorio, gli effetti sociali, politici, economici attesi … e ne hanno parlato con Elisabetta MARINELLI e Piergiorgio ITALIANI, Operatori SPRAR Montesilvano, Marco Aurelio Getulio FORCONI, coordinatore cittadino “Fratelli d’Italia” a Montesilvano, Daniele LICHERI segretario regionale “Sinistra Italiana” Abruzzo, Antonio FARCHIONE, capo dello staff del sindaco di Montesilvano.
Ospite d’onore della mattinata è stato Fancy OBABOYEN, rifugiato dalla Nigeria, che vive nello Sprar di Montesilvano e frequenta nel nostro Istituto il corso d’italiano per stranieri.

Piergiorgio ITALIANI, legale dello SPRAR ha affermato che “A Pescara da sempre sI opera “nell’integrazione”, “in silenzio” ed  in un clima che in passato era più tranquillo e sicuramente più adatto al fatto che si tratta di umani destini.”
Per Elisabetta MARINELLI, operatrice SPRAR “L’esperienza di volontariato prima e di lavoro negli SPRAR (Sistema per la protezione dei rifugiati e di richiedenti asilo) poi è un modo di “difendere la Patria” come recita con una formula antica la Costituzione…in questo momento si registra una sorta di “paralisi” che impedisce di pensare a soluzioni che permettano alle persone che fuggono da situazioni insostenibili di arrivare in Europa in modo “legale” e senza mettere a repentaglio la propria vita….”
Secondo Daniele LICHERI, l’assenza di controlli nei mari – a causa delle politiche che hanno messo in fuga le ONG – sta provocando un nuovo Olocausto…il sistema di accoglienza era stato pensato per governare il fenomeno migratorio ed acquisire nuove competenze, poter disporre di altra forza lavoro…invece l’applicazione del “decreto sicurezza” creerà una massa di irregolari, in mezzo alla strada di cui “si occuperà” la criminalità…
Per Marco Forconi il decreto sicurezza taglia i fondi destinati agli SPRAR per limitare spreco e criminalità che, pure, si sono verificati ma presenta delle lacune, ad esempio dove non prevede fondi per i rimpatrii…
Antonio Farchione ha raccontato dell’esperienza dei “tavoli di cittadinanza attiva” che il Comune di Montesilvano ha avviato per un’integrazione permanente, sede “naturale” in cui discutere la proposta dell’IIS Alessandrini di rispondere all’emergenza “casa” ….

L’iniziativa di una riflessione sul decreto sicurezza è nata, infatti, nell’ambito del

progetto di service learning: “MAI PIU’ SENZA….case senza persone e persone senza casa…”

che ha portato all’elaborazione di una proposta della Scuola al Comune di Montesilvano di concedere nuove autorizzazioni ad edificare con la clausola che le abitazioni, che rimanessero senza proprietari ad un anno dalla costruzione,  vengano date in locazione - sotto l’egida dell’autorità pubblica – a chi ne avesse bisogno, a canone “equo”…

 

Montesilvano, 29 gennaio                                       

Carla Sbrolli